Home Libri Un malinconico epilogo. La sera a Roma

Un malinconico epilogo. La sera a Roma

di Verdiana Quattrocchi

Lo sceneggiatore di Sapore di Sale (1983) e Vacanze di Natale a Cortina (2011), in collaborazione con il fratello e regista Carlo riprende in mano la penna e torna con un giallo edito Mondadori. La storia, ambientata nella nostra capitale, se pur non sia avvincente è scorrevole e piacevole. Roma non è solo lo sfondo, ma ne diviene co-protagonista, uno specchio della società corrotta che vi abita.

Titolo: La sera a Roma
Autore: Enrico Vanzina
Editore: Mondadori
Pagine: 192, brossura
Voto: 2/5
Link di affiliazione Amazon*: https://amzn.to/2lsCY6a

La trama

Il protagonista, nonché voce narrante della storia, è Federico, uno sceneggiatore di successo con molti film alle spalle e tiene una rubrica domenicale sul “Messaggero”. In questa figura, se pur si tratti di un “romanzo di fantasia, costruito con brandelli di autentica fedeltà”, si riconosce lo scrittore, con le sue citazioni autobiografiche. Parla di Leo Longanesi, Paolo Sorrentino, De Laurentiis, del funerale di Dino Risi, del suicidio di Carlo Lizzani, della morte di Pietro Calabrese, non ultimi i riferimenti a libri realmente pubblicati come Le finte bionde del 1986.

Il libro è diviso in quattro parti: autunno, inverno, primavera ed estate e si apre in una piacevole serata di ottobre nella quale  il protagonista passeggia lungo le vie della Roma barocca, Piazza di Spagna, Via Condotti, Trinità dei Monti diretti al “leggendario attico” di Roberto Bassani, uno dei più importanti broker della finanza romana.

un uomo impenetrabile, dallo sguardo enigmatico, geloso delle sue abitudini private, mai disposto a concedere una parola di troppo, un po’ per buona educazione, ma soprattutto per non svelare i propri segreti.

La natura dell’invito la scoprirà una volta arrivato, una tavola apparecchiata in un luogo riparato della terrazza ed una richiesta: incontrare un giovane attore di nome Domenico Greco per aiutarlo ad inserirsi nel mondo dello spettacolo. Alla richiesta risponderà per cortesia, invitando il ragazzo a casa sua per parlargli, agli eventi successivi non potrà evitare di essere coinvolto. Il ragazzo, infatti, verrà trovato ucciso poche ore dopo alla Balduina. Intrighi e menzogne la fanno da padrone e l’omicidio è solo un espediente per analizzare il carattere e far uscire allo scoperto i segreti dei vari personaggi.

La mia recensione

Parto col dire che il libro mi è stato prestato. Generalmente diffido delle nuove uscite editoriali se prima non mi sono accuratamente informata sull’autore e sulla storia. E’ un libro che non avrei comprato causa: pregiudizio verso l’autore, copertina non di certo accattivante, prezzo eccessivo (18,50 euro cartaceo, 9,99 euro ebook) rispetto le aspettative.

Il libro, a mio parere, non rientra di diritto nel genere giallo/thriller. La presenza di un omicidio e di persone della rRoma bene che vengono inconsapevolmente coinvolte nella vicenza non sono elementi sufficienti. Gli appassionati del genere sapranno che di solito l’omicida rimane in sordina o, secondo le ultime tendenze, è proprio l’apparente vittima (anche se Dario Argento con il suo Uccello dalla piume di cristallo usava questo espediente al cinema già negli anni ’70). Qui non accade nulla di tutto ciò, l’assassino non viene proprio presentato. Il bello dei romanzi thriller è proprio quello di mettere alla prova le tue celluline grigie e provare a risolvere il mistero, Vanzina ti preclude questa possibilià.

Per quanto riguarda lo stile, beh devo dire che i miei pregiudizi su Vanzina erano del tutto infondati. Le pagine scorrono velocemente, la lettura è davvero piacevole. Ho inoltre apprezzato anche i riferimenti letterali che mi hanno portato a conoscere l’erede delle mia amata Agatha Christie, P. D. James.

In conclusione, è un libro che consiglierei soprattutto a chi si approccia per la prima volta alla lettura o comunque non ha un background alle spalle di testi gialli e/o thriller, l’epilogo, altrimenti, potrebbe lasciare un po’ con l’amaro in bocca.

Affiliazione Amazon

*Sono affiliata ad Amazon, dunque cliccando su https://amzn.to/2lsCY6a e acquistando (entro 24h) il libro di cui ti ho parlato percepirò una commissione per un massimo del 10%. Tu non avrai alcun costo aggiuntivo, ma Amazon, pagandomi in buoni spendibili sul suo stesso sito, mi darà l’opportunità di per comprare libri di cui potrò parlarti sul blog e sulla mia pagina Instagram.

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un commento

* Usando questo form aderisci alle condizioni generali sulla privacy di questo blog. La tua privacy per noi è importante.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Utilizzando il sito accetti la nostra cookie policy, ma sei libero di eliminarli quando desideri. Accetto