Home Libri Recensione: Avversario segreto di Agatha Christie

Recensione: Avversario segreto di Agatha Christie

di Verdiana Quattrocchi

Avversario segreto è una spy story ingegnosamente architettata dalla scrittrice del crimine Agatha Christie che introduce due personaggi divertenti quali Tommy e Puppence.

Titolo: Avversario segreto (The Secret Adversary)
Autrice: Agatha Christie
Editore: Hachette
Pagine:  p. 189
Voto: 3 / 5
Anno di pubblicazione: 1922
Acquistalo su Amazon*: edizione Mondadori

La trama

Al termine della Prima Guerra Mondiale due giovani amici Tommy Beresford e Prudence Cowley, chiamata “Tuppence” dagli amici più intimi, si ritrovano per caso all’uscita della metropolitana. Lui, perennemente al verde e lei sempre alla ricerca di un uomo ricco da sposare e ben lontana dall’essere considerata una sentimentale. Si fermano al Bar Lyons per ricordare il passato e pensare al presente non proprio roseo. Discutono dei loro problemi di lavoro e, davanti a tè, pasticcini e pane abbrustolito decidono di pubblicare un annuncio su un giornale, offrendosi come giovani avventurieri.

Due giovani avventurieri offronsi qualsiasi lavoro, dovunque, dietro buon compenso. Offerte irragionevoli non cestinate.

Le proposte di lavoro non tardano ad arrivare. Uno strano tipo, tale Mr. Whittington, propone prima un lavoro e poi una considerevole somma di denaro. Un altissimo funzionario governativo di nome A. Carter, chiede ai due avventurieri di indagare per conto del governo: il loro incarico sarà quello di ritrovare dei documenti che potrebbero scatenare una rivoluzione comunista in Gran Bretagna. Si tratta dei documenti del Lusitania, spariti con l’agente che li aveva in consegna e che non risulta tra i sopravvissuti del naufragio. Ad accomunare le due richieste c’è un unico nome, Jane Finn.
La vicenda ruoterà attorno alla misteriosa scomparsa di questa ragazza e dei documenti che ha, forse, con sé.

La mia recensione di Avversario segreto

Avversario segreto è il romanzo che introduce i detective Tommy e Tuppence. I due formano senza dubbio una coppia moderna per l’epoca e danno quel tocco di giovinezza che si allontana dai detective, professionisti e improvvisati, più conosciuti come Miss Marple e Hercule Poirot.

28 Francesca Annis e James Warwick, i due interpreti “storici” di Tommy&Tuppence

Romanzo che si discosta dal classico giallo di Agatha Christie, si avvicina molto più a una spy story che a un’indagine psicologica. Proprio questo fattore non mi ha fatto amare questa lettura. Nonostante il ritmo incalzante, i personaggi ben caratterizzati e molto piacevoli, la trama fin dalle prime pagine non mi ha incuriosita. La penna della scrittrice è sempre inconfondibile, crea una struttura complicata che solo alla fine, grazie all’intuito e l’astuzia dei due personaggi riusciamo a decifrare.

Spero, per un gusto puramente personale, che Avversario segreto sia solo una parentesi nella produzione della Christie. Voglio tornare a leggere di scene del crimine, vittime e armi del delitto ben delineate e scoprire insieme ai detective le ragioni e sopratutto le modalità con cui i delitti vengono commessi.

Le mie letture di Agatha Christie proseguiranno a marzo con Aiuto Poirot! e con uno dei miei libri preferiti, È un problema.

Aiutami ad acquistare nuovi libri con l’Affiliazione Amazon

*Sono affiliata ad Amazon, dunque cliccando su Amazon e acquistando (entro 24h) Avversario segreto (e/o qualsiasi altro articolo) percepirò una commissione per un massimo del 10%. Tu non avrai alcun costo aggiuntivo, ma Amazon, pagandomi in buoni spendibili sul suo stesso sito, mi darà l’opportunità di per comprare libri di cui potrò parlarti sul blog e sulla mia pagina Instagram.

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un commento

* Usando questo form aderisci alle condizioni generali sulla privacy di questo blog. La tua privacy per noi è importante.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Utilizzando il sito accetti la nostra cookie policy, ma sei libero di eliminarli quando desideri. Accetto