Home 1000 e una fiaba #1000eunafiaba: Reading Challenge sulle fiabe

#1000eunafiaba: Reading Challenge sulle fiabe

di Verdiana Quattrocchi

Chi di noi non è cresciuto guardando i cartoni animati della Disney? Ricordo, che ogni Natale, il cinema era una tappa fissa con il mio papà. Crescendo e lavorando con i ragazzi, capisci quanto le fiabe siano importanti per la crescita di ogni individuo, e che la Disney nei suoi film ha diluito la potenza psichica della fiaba mantenendone però i temi di fondo: infanticidio, gelosia, conflitto madre-figlia e molti altri.

Ho deciso così di impegnarmi pubblicamente in una sfida di lettura: leggere nel 2021 ogni mese una fiaba e ogni tre mesi un romanzo fantastico approfondendone gli aspetti psico-analitici. Ho chiamato questa sfida di lettura (o reading challenge) #1000eunafiaba in onore a Le mille e una notte, ma anche per sottolineare il fatto che esistono sono tantissime versioni della stessa fiaba.

La scelta è stata ardua, ma alla fine sono riuscita a stilare un calendario che spero seguirai, anche solo in parte, con me :-).

  • gennaio – Cenerentola
  • febbraio – Biancaneve
  • marzo – Rosaspina
  • aprile – Pinocchio
  • maggio – Rapunzel
  • giugno – La Bella e La Bestia
  • luglio – La Sirenetta
  • agosto – Peter Pan
  • settembre – Cappuccetto rosso
  • ottobre – Hänsel e Gretel
  • novembre – La regina delle nevi
  • dicembre – Lo schiaccianoci

Se vuoi partecipare insieme a me, o semplicemente avere dei chiarimenti a riguardo, scrivimi giù nei commenti o contattami sul mio profilo Instagram o pagina Facebook. Ho deciso di prendere come testo di riferimento base quello della settima ed ultima versione delle fiabe dei Fratelli Grimm. Fanno eccezione La Sirenetta e La regina delle nevi che sono dello scrittore danese Hans Christian Andersen (per i test consigliati su Andersen ci rivediamo tra qualche mese).

Ti lascio di seguito alcuni testi che potrebbero esserti di aiuto con i relativi link di affiliazione Amazon*.

Testi base di riferimento delle fiabe dei Fratelli Grimm

I fratelli Grimm hanno curato 7 edizioni diverse delle loro fiabe. La prima traduzione risale al 1812. La forma è ancora un po’ “grossolana”, alcune fiabe sono state successivamente sostituite da altre e il numero è inferiore rispetto a quella definitiva che ne contiene 200. Per questa un buon testo di riferimento è Grimm. Tutte le fiabe illustrato da Fabian Negrin edito Donzelli.

La settima traduzione è quella definitiva, è del 1857 ed è l’ultima, la più completa. Da quel momento in poi le fiabe non sono state più ritoccate. In questa edizione sono state eliminate delle fiabe come Barbablù e Il gatto con gli stivali perché di derivazione francese di Charles Perrault, mentre i Grimm volevano fiabe di derivazione puramente tedesca.

decorative image

Edizione Bur – Rizzoli

Di quest’ultima edizione posso consigliarti il testo che ho acquistato io della Bur – Rizzoli (non Bur-deluxe mi raccomando!) nella traduzione di Elena Franchetti. Questo testo l’ho acquistato in una libreria fisica perché su Amazon non l’ho trovato, lo trovi comunque su ibs e in altri store on line. Buone alternative sono quella dell’Einaudi (buona traduzione curata da Clara Bovero, ma non è integrale quanto quella Bur), ma anche Mai più sola nel bosco. Dentro le fiabe dei Fratelli Grimm edito Marsilio (con testo a fronte) e Newton Compton che è una riproposizione economica di una traduzione Einaudi. In quella Bur-Rizzoli ci sono anche in appendice tutte le fiabe che i Fratelli Grimm avevano sostituito lungo il corso delle varie edizioni. Non prendere quella della Mondadori perché basata sulla seconda traduzione delle fiabe.

 

Altri autori e riscritture più famose

Gianbattista Basile

Gianbattista Basile è stato uno scrittore italiano di epoca barocca, primo a utilizzare la fiaba come forma di espressione popolare. La sua raccolta più completa è Il racconto dei racconti (Lo Cunto de li cunti) oggi edita Adelphi. È una raccolta di 50 fiabe in lingua napoletana, edite fra il 1634 e il 1636 a Napoli. C’è anche un libro L’altra metà delle fiabe edito AbeEditore, ma in quest’opera si mettono a confronto solo tre fiabe di Gianbattista Basile con quelle i Charles Perrault (“Cenerentola”, “La bella addormentata nel bosco” e “Il gatto con gli stivali”).

Si trovano anche dei libri de lo Cunto de li cunti con il testo napoletano a fronte come questa edizione Garzanti.

– Charles Perrault

Le opere di Chares Perrault sono state tradotte (dai versi alla prosa) da Collodi nel 1875 che ne ha però modificato le morali, tranne nel caso di Cenerentola e de il racconto Le fate. Le versioni delle fiabe di Perrault sono state depurate di ogni contenuto, a suo avviso volgare, in modo da renderle adatte ad essere raccontate a corte. Le versioni di Cenerentola e di Capuccetto rosso noterai che sono notevolmente diverse da quelle dei fratelli Grimm.

Di seguito ti lascio l’elenco delle fiabe evidenziandovi quali ho scelto per #1000eunafiaba:

  • Pollicino/Puccettino (Le Petit Poucet);
  • La bella addormentata nel bosco (La Belle au bois dormant);
  • Cappuccetto Rosso (Le Petit Chaperon rouge);
  • Barbablù (Barbe Bleue);
  • Il gatto con gli stivali (Le Chat botté);
  • Cenerentola (Cendrillon);
  • Enrichetto dal ciuffo (Riquet à la houppe);
  • Le fate (Les Fées).

Dopo la morte di Perrault, avvenuta a Parigi nel 1703, vennero inserite nella raccolta altre fiabe che egli aveva scritto in versi:

  • La pazienza di Griselda (Grisédélis),
  • I desideri inutili (Les Souhaits ridicules)
  • Pelle d’asino (Peau d’âne).

Io ho scelto di acquistare, al momento solo, il volume illustrato da Roberto Innocenti di Cenerentolaè stupendo!!!! Sono in dubbio se acquistare io stessa un volume completo o prendere dei testi illustrati anche per La bella addormentata nel bosco e Cappuccetto Rosso (come questo splendido volume). Valuterò nei prossimi mesi.

Un buon testo di riferimento è Tutte le fiabe edito Donzelli ma, a dispetto del titolo, manca una fiaba che è quella di Griselda, ma in compenso è l’unica ad avere la traduzione della stesura originale di Pelle d’asino. Questo testo costa 25 €, ma è illustrato da Eloudie Noumen.

C’è anche l’edizione più economica della Newton Compton, I racconti delle fate, che è una riproposizione di una traduzione degli anni ’50 per la casa editrice Einaudi a cura di Elena Giolitti. Contiene tutte le fiabe di Perrault, tranne I desideri strampalati e Griselda, e ci sono anche i testi di Madame D’Aulnoy (ricordata per la sua versione di La Bella e la Bestia che leggeremo a giugno) ed altri autori contemporanei a C. Perrault. Di questa racconta curata da Collodi ho visto essercene molte, ma non tutte sono ancora disponibili, se sei interessato, fai magari un giro su Libraccio o nei mercatini dell’usato, fisici e on line.

Eventualmente c’è l’edizione Fiabe edita Marsilio (con testo a fronte) che ha un ottimo rapporto qualità/prezzo (14,50 €).

Un testo che contiene tutte le fiabe di Charles Perrault è Fiabe. Ed. illustrata della Bur deluxe con le tavole di Gustave Dorè, pittore e incisore francese. Contiene anche la Dedica a Mademoiselle scritta da Pierre, figlio diciannovenne di Perrault, per la nipote di Luigi XIV. Questo testo ha un ottimo prezzo (16 €), ma sulla traduzione di Myriam Cristallo un traduttore avrebbe qualcosa da ridire.

– Italo Calvino

Fiabe italiane, edito Mondadori, è una raccolta di fiabe italiane uscita nel 1956 nella collana I millenni di Einaudi ed oggi ripubblicata dalla Mondadori. Italo Calvino ha raccolto tutte le fiabe (divise per regioni) dalla tradizione popolare durante gli ultimi cento anni e trascrivendole in lingua dai vari dialetti. Un esempio è la versione bolognese di Biancaneve, Giricoccola, oppure la versione abruzzese La bella Venezia.

Angela Carter

La casa editrice Fazi nel 2019 ha di recente ripubblicato, in due volumi, la raccolta di racconti della femminista inglese Angela Carter tra cui la sue riscrittura delle fiabe come La camera di sangue (riscrittura di Barbablù) o le due varianti di La Bella e la Bestia (La corte di Mr Lion e La sposa della tigre).

Testi per approfondire le tematiche

Per un analisi storico – antropologica: Le radici storiche dei racconti di magia di Vladimir Jakovlevič Propp

Per un’analisi psico-analitica: Il mondo incantato. Uso, importanza e significati psicoanalitici delle fiabe di Bruno Bettlheim

Un’ottimo strumento gratuito che trovi on line (è in inglese) è archive.org .

Un’ultima precisazione…

Questi sono i testi che coprono la maggior parte delle fiabe. Mese per mese ti indicherò dei testi ad hoc per la fiaba in questione.

Aiutami ad acquistare nuovi libri con l’Affiliazione Amazon

*Sono affiliata ad Amazon, dunque cliccando su Amazon e acquistando (entro 24h) uno o più libri che ti ho consigliato (e/o qualsiasi altro articolo) percepirò una commissione per un massimo del 10%. Tu non avrai alcun costo aggiuntivo, ma Amazon, pagandomi in buoni spendibili sul suo stesso sito, mi darà l’opportunità di per comprare libri di cui potrò parlarti sul blog e sulla mia pagina Instagram.

Lascia un commento

* Usando questo form aderisci alle condizioni generali sulla privacy di questo blog. La tua privacy per noi è importante.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Utilizzando il sito accetti la nostra cookie policy, ma sei libero di eliminarli quando desideri. Accetto